Navigare Facile

I segni inconfondibili della gravidanza

Amenorrea e nausea

Il segno più sicuro di gravidanza è l'assenza di mestruazioni.

Prima di ciò, la donna può però notare l' aumento di volume del seno o un formicolio ai capezzoli.

La mizione può essere più frequente e talvolta compare irritazione della vagina o modeste perdite.

Spesso, le donne che hanno già avuto una gravidanza, percepiscono sensazioni diverse dal solito, anche se non ben definibili: alcune donne provano desiderio per alcuni cibi ed avversione per altri, oppure provano nausea o inappetenza, o ancora provano disgusto verso certi odori o ancora avvertono un senso di debolezza con tendenza al pianto e all'irritabilità.

L'amenorrea, ossia l'assenza di mestruazioni, rimane però il sintomo principale dell'essere in stato di gravidanza: se una donna in età feconda con cicli regolari, diviene amenorroica dopo un coito avvenuto senza precauzioni, molto probabilmente è incinta.

La gravidanza può essere confermata con i comuni test di gravidanza o con una visita ginecologica.

Nausea e/o vomito possono cominciare subito dopo la prima mestruazione mancata. In qualche caso possono cominciare anche prima ed essere quindi il primo segno di gravidanza.

La nausea compare all'incirca al 60% delle donne, soprattutto al mattino, al risveglio, anche se il disturbo può presentarsi più volte nel corso della giornata, soprattutto al momento dei pasti e soprattutto se l'odore dei cibi è particolarmente forte.

La nausea è caratterizzata da un senso di profondo fastidio in presenza di particolari odori e/o sapori e che, molto probabilmente, non ci avevano mai provocato fastidi in precedenza.

La nausea gravidica può essere accompagnata da conati di vomito o da vomito vero e proprio.

All'origine di questi fattori vi sono alcuni fattori tra cui :

- l'azione dell'ormone chiamato gonadotropina e che comincia ad essere prodotto tre giorni dopo la fecondazione, quando cioè l'embrione si è impiantato nell'utero

- disturbi del sistema neurovegetativo come la paura, l'insicurezza o il rifiuto inconscio della gravidanza. Le stesse paure provocano a volte una salivazione talmente abbondante da risultare fastidiosa

Pre prevenire la nausea ed il vomito generalmente è sufficiente mangiare qualche biscotto secco o alcune zollette di zucchero prima di alzarsi.

E' inoltre consigliabile consumare pasti leggeri e frequenti, anche 6 o 7 ( proprio come i neonati), in modo da avere sempre lo stomaco pieno ed evitare i luoghi chiusi con aria viziata, gli odori fastidiosi ed il fumo delle sigarette.

Generalmente nausea e vomito scompaiono verso la fine del primo trimestre di gravidanza anche se, alcune donne, seguitano sfortunatamente ad avere questi disturbi per tutti i nove mesi, anche in maniera persistente e debilitante.